Chi siamo

Un po’ di storia…

Sono ormai passati molti anni da quando alcune famiglie appartenenti alle comunità parrocchiali di Novate Milanese (Milano), a un certo punto del cammino di fede, si sono rese conto che non erano più sufficienti le parole, le riflessioni, il ritrovarsi insieme: era necessario passare ai fatti. E lo Spirito Santo, attraverso la malattia e la sofferenza dell’amica Cinzia, ha indicato loro il come e il dove.

L’ambiente da privilegiare per il loro operato è stato quello che conoscevano meglio: la Famiglia, dove la relazione tra genitori e figli si gioca a tempo pieno e per tutta la vita.

Il 20 luglio 2000 nasce l’Associazione La Tenda Onlus la cui stessa denominazione rimanda al senso di accoglienza, al “fare posto” perché l’altro possa trovare un luogo dove sentirsi accolto e sostenuto nel valorizzare competenze e capacità e nel migliorare gradualmente la qualità della propria vita.

L’Associazione intende essere occasione di crescita personale e comunitaria per tutti gli appartenenti (soci, volontari, operatori, ospiti) e vuole contribuire ad aumentare in ciascuno la consapevolezza di operare per il bene della comunità e per la promozione dell’uomo, per l’affermazione di valori e principi che nascono dall’esperienza dell’ascolto della Parola di Dio.

L’ispirazione cristiana, tuttavia, non costituisce elemento discriminante nella compagine associativa, nelle persone in difficoltà da accogliere, nell’adesione al volontariato di chiunque voglia mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie energie. In questo senso la disponibilità all’ospitalità è aperta a tutti, riconoscendo in ciascuna persona che vive, o che sta per nascere, la dignità che deriva dall’essere figli di Dio.

casa_cinzia Casa miriam

La mission originaria dell’Associazione, tuttora perseguita, è lo svolgimento di attività nel settore di assistenza sociale e socio sanitaria: in particolare si prefigge di costituire e gestire case-accoglienza che offrano ospitalità e aiuto temporaneo a donne sole e a madri in difficoltà, cercando di sostenere il loro percorso verso l’autosufficienza.

La prima casa di accoglienza apre nel gennaio 2001, a Novate Milanese, in via Sentiero del dragone e prende il nome di Casa Cinzia.

Successivamente nell’ottobre 2004 la Cooperativa Casa Nostra propone un contratto di locazione per un bilocale in via delle Alpi n. 6, dove viene avviata Casa Miriam, che rimarrà attiva fino al dicembre 2014.

 

Negli anni l’Associazione sviluppa una rete di collaborazione con altre realtà del territorio:

  • nel novembre del 2006 è tra i promotori e fondatori di Gaia coop, Società cooperativa sociale Onlus, che ha tra i suoi obiettivi anche l’inserimento lavorativo di alcune delle ospiti di Casa Cinzia;
  • nel settembre 2007 firma un accordo di partnership con la Cooperativa sociale Insieme per crescere e l’Associazione di solidarietà familiare Famiglie in Crescita; 
  • dal 2013 è partner della Corte delle famiglie, un’iniziativa gestita Koinè, Cooperativa sociale Onlus, che si rivolge alle famiglie proponendo numerose attività per genitori, bambini, nonni. Koinè supporta, altresì, l’Associazione nella stesura di progetti mirati alla partecipazione a bandi di istituzioni pubbliche.

Nel novembre 2008 viene attivato lo Spazio di ascolto solidale, un servizio totalmente gratuito, un luogo di ascolto e sostegno, rivolto a tutti coloro che hanno la necessità di esprimere un disagio psicologico, un bisogno materiale, oppure più semplicemente informativo.

Nel febbraio 2008 la sede operativa dell’Associazione si trasferisce negli appartamenti, dati in locazione dal Comune di Novate, siti in via Roma n. 2.

 

Dal luglio 2009 il Comune di Novate Milanese concede all’Associazione, in comodato d’uso gratuito, un monolocale (con relativo box), confiscato alla mafia dove, sempre su segnalazione dei Servizi Sociali, vengono ospitati piccoli nuclei famigliari in momentanea difficoltà.

Dal 2011 prende il via un nuovo e ambizioso progetto dedicato all’autismo: Gli Sgusciati.

Tante sono state le persone in questi anni incontrate (fino al 2014, n. 53 donne e n. 66 bambini) presso Casa Cinzia e Casa Miriam e aiutate nella ricerca di un lavoro, nella gestione dei figli e, soprattutto, nel recupero di una dignità che le dolorose esperienze di vita avevano intaccato.

La permanenza nella comunità poteva essere anche di parecchi mesi. In alcuni casi, se la condizione raggiunta lo permetteva, si poteva verificare il passaggio in appartamento; in questo modo era possibile sperimentare l’autonomia, in termini di gestione concreta della quotidianità, (anche da un punto di vista economico), per poi poter finalmente spiccare il volo verso una vita rinnovata.

 

Oggi…

Casa Cinzia

Accoglienza mamma/bambino

Da settembre 2015, l’Associazione La Tenda, in risposta a un bisogno ancora più specifico del territorio, decide di modificare la tipologia di accoglienza trasformando Casa Cinzia da comunità educativa a casa di avviamento all’autonomia.

Per la gestione di questo nuovo servizio l’Associazione collabora con La Grande Casa, Società cooperativa sociale onlus che si occupa, da vent’anni, di minori vulnerabili e di famiglie in difficoltà in diversi territori delle Province di Milano, Como, Lecco, Monza e Varese.

 

Gli Sgusciati

Progetto per l’autismo

Dal 2011 ha preso vita un nuovo e importante progetto, denominato Gli Sgusciati, pensato e realizzato da un gruppo di genitori di bambini e ragazzi con sindrome dello spettro autistico che hanno trovato in Associazione un ambiente accogliente e strutturato per le loro necessità.

È un progetto ambizioso, complesso e delicato che intende offrire loro la concreta possibilità di vivere delle esperienze di vita in comune, con laboratori pomeridiani, attività organizzate per i fine settimana e uscite sul territorio. L’obiettivo che si intende perseguire è il recupero o lo sviluppo di abilità pratiche e cognitive che permettano al soggetto di diventare progressivamente più consapevole e autonomo.

Parallelamente si dà la possibilità alle famiglie di avere momenti di incontro per confrontarsi sull’esperienza genitoriale e costruire una rete di supporto reciproco.

Il sogno in grande è quello di sviluppare, nel tempo, l’attuale proposta perché diventi una realtà diurna, che accolga i ragazzi con autismo (terminato l’assolvimento scolastico) per tutto il giorno e diventi quindi un punto di riferimento fondamentale per la loro vita adulta.

Da settembre 2015 l’Associazione La Tenda ha instaurato una preziosa collaborazione con la Fondazione Sacra Famiglia Onlus di Cesano Boscone che vanta un’equipe specializzata in autismo, guidata dal Prof. Lucio Moderato, che supporta scientificamente il nostro progetto e lo supervisiona in itinere.

A novembre 2015 il Prof, Moderato ha tenuto personalmente un interessantissimo corso di formazione di tre incontri rivolto a educatori, insegnanti, genitori, volontari e membri dell’Associazione.

 

Spazio di ascolto solidale/Sportello fiscale

Prosegue l’attività di ascolto e sostegno, a richiesta, su appuntamento.

 

 

Appartamento via Morandi

Accoglie, attualmente, una giovane mamma con suo figlio.